Story Game

descrizione

È un esercizio che si basa sul flusso narrativo, pensato per stimolare la comprensione del linguaggio, l’astrazione e la memoria. Sullo schermo appare un libro che narra un racconto a bivi diviso in brevi capitoli: il paziente si immedesima nel protagonista e deve scegliere tra più azioni, in base alle sue decisioni la storia prenderà una certa piega e il paziente approderà ad un capitolo piuttosto che ad un altro. Il terapista decide come far selezionare quale decisione prendere, ossia se far muovere il cursore con la mano o con il corpo, e si occupa dello Storytelling scegliendo come creare la storia, arricchendola con audio, video, immagini, testo. Nella creazione del materiale può essere coinvolto anche il paziente.  

consigliato per

Patologie neurodegenerative, Riabilitazione cognitiva, Sviluppo capacità cognitive, Disturbi persuasivi dello sviluppo

casi applicativi

Riabilitazione per Alzheimer

Per stimolare la capacità di memoria, il gioco può essere personalizzato creando una storia improntata sul riconoscimento di parenti, amici e di luoghi familiari. Lo storytelling può essere arricchito da fotografie e audio con le voci delle persone che il paziente dovrà riconoscere e ricordare.

Riabilitazione per disturbi dello sviluppo

Per aiutare il paziente ad avere una routine quotidiana basata sull’autosufficienza, il gioco può essere personalizzato creando una storia improntata sulle varie fasi della giornata: mi alzo, faccio colazione, mi lavo i denti, ecc. In questo modo il paziente riconoscerà con più facilità i vari momenti della giornata.

Nella didattica

Il gioco si può essere utilizzato a fini didattici, come strumento di Digital Storytelling: un modo coinvolgente per creare storie interattive su un argomento prescelto. Dopo aver scelto che cosa narrare, la classe si concentrerà nella creazione dei contenuti da inserire, che potranno essere disegni, fotografie, video e audio. La storia verrà sviluppata dagli studenti, che svilupperanno anche competenze trasversali, come la capacità di lavorare in gruppo, autonomia e responsabilità, competenze legate all’uso delle nuove tecnologie, capacità di sintesi e rielaborazione e molte altre. Questa attività è molto utile anche per l’inclusione.

gioco7
Contact Us

You can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt