Il 15% della popolazione mondiale ha una forma di disabilità motoria e/o intellettuale

(secondo l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità)

Fifthelement – la vision

“Il quinto elemento”, da cui deriva il nome Fithelement, nasce dall’idea che il mondo in cui viviamo è cambiato nella sua profonda essenza e, ai quattro elementi alchemici, oggi se ne aggiunge uno nuovo: il quinto elemento è la tecnologia. Sappiamo che la tecnologia non può guarire le persone, ma può aiutarle. Siamo certi che la tecnologia possa essere utilizzata per aggirare gli effetti della disabilità.

Vantaggi per i terapisti

Grazie alla piattaforma FifthElement i terapisti possono monitorare i propri pazienti, creare esercizi ad hoc e personalizzare quelli già presenti in modo veloce e semplice, anche senza avere particolare dimestichezza con l’informatica. Utilizzando le più innovative tecnologie, è possibile creare esperienze terapeutiche immersive e coinvolgenti. Inoltre, usando il movimento e i contenuti visuali, si possono stimolare differenti parti del cervello dei pazienti, migliorando le loro capacità di creare nuovi patterns neurali e “imparando” nuovi modi di superare i limiti creati dalle patologie.

Vantaggi per i pazienti

L’efficacia di ciascuna terapia dipende dall’attenzione e dalla partecipazione del paziente nel processo riabilitativo. Per questo FifthElement cerca di coinvolgere a 360 gradi i pazienti, facendoli divertire e interagire con nuove tecnologie. L’obiettivo è quello di stimolare sia le abilità cognitive, sia quelle motorie: usando il proprio corpo, infatti, il paziente può interagire con il mondo virtuale, senza la mediazione di nessun oggetto fisico e può vivere una vera e propria esperienza multisensoriale.

Una piattaforma che permette il tracciamento completo e centralizzato di tutte le attività

FifthElement nasce per offrire ai pazienti e ai loro medici nuovi strumenti tecnologici e metodologici da affiancare alle attività tradizionali che già vengono svolte.

A seguire un possibile iter di terapia con FifthElement.

Il terapista valuta la situazione del paziente, sceglie gli esercizi a lui idonei e li personalizza a seconda delle esigenze. Il terapista rivede gli esercizi e li modifica secondo le necessità. Successivamente pianifica l’iter terapeutico da seguire. Il terapista introduce FE al paziente. Il paziente svolge gli esercizi insieme al terapista. Il terapista monitora in remotole attività del paziente. Anche in temporeale. Il paziente svolge gli esercizi in autonomia a casa. FE raccoglie daticostanetemente.

In sintesi

Primo incontro terapista-paziente

Prima di iniziare qualsiasi tipo di attività, terapista e paziente si incontrano per discutere del problema.

Svolgimento degli esercizi in autonomia

Una volta provati gli esercizi con il terapista, il paziente ha la possibilità di svolgere gli esercizi autonomamente o con i familiari.

Controllo in remoto del terapista

Il terapista può supervisionare la terapia oppure intervenire attivamente personalizzando le attività da remoto.

Aggiornamento del diario Web

Alla fine di ogni sessione, a casa o al centro, tutti i progressi e i risultati sono raccolti automaticamente sul Cloud.

FifthElement supporta la ricerca!

Scopri tutte le pubblicazioni che sono state scritte sul tema

Contact Us

You can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt